CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

giovedì 24 dicembre 2015

Poesia per Natale:"E tu... Ti vestirai d'azzurro" Alessio Vittorio Di Meco



E tu... Ti vestirai d'azzurro 

Suona lontano 
l’inno della vita
che torna all’alba 
del messaggio nuovo.
Tra folle e genti 
di diversa specie
e solitudine lasciata 
a divenire.
Di zampognari, tabarri 
e vesti annose,
si vedono cappelli 
a punte alte
e scarpe e scialli 
di fattura antica,
coprir le strade 
rinfrescate al tempo.
L’anime pie 
e quelle ancor rocciose,
fremono al suon 
di ciaramelle e pive,
nuova armonia s’insinua 
nel pensiero e l’anima 
rinnova al pio segreto.
Scenario foggia 
del bel bianco atteso
la Vergine regalerà 
il figlio al mondo;
l’Uomo, paziente, 
sosterà al suo fianco
e nudo, Tu… 
ti vestirai d’azzurro.


Ecco un'altra poesia giunta dagli amici de "Il salotto dei poeti per Natale": diversità di genti in attesa di un messaggio che ogni anno si ripete, eppur è sempre nuovo. La fotografia è di A. V. Di Meco.



Alessio Vittorio Di Meco: ecco cosa dice di sé

64 anni di Lanciano (CH), città del Miracolo Eucaristico. Ho cominciato a scrivere dal 2005 a causa di un grave avvenimento luttuoso. Ho pubblicato: L’azzurro del cuore (2006); L’ultima partita (2006); Epistolario fragile (2008); Come castelli di sabbia (2008); Parole a piene mani (2009); poesie, lettere e mutamenti di stati d’animo dedicati a mio figlio Marcello. Poi: Oasi nascoste – poesie (2009); Semi di zuzza – Aforismi (2013); Mister Fly – Fantasy (2014); Districtia – romanzo (2015). Oltre a tre opere teatrali: Telefonata in paradiso (2011); Na fèmmene pe marite - in dialetto lancianese (2013); Congiunti congiunti – in lingua (2015). Ho fondato una Associazione di volontariato a nome di mio figlio “Gli amici di Marcello” con la quale ci siamo proposti di aiutare chi ha bisogno. Ho “nel cassetto” un numero considerevole di poesie che, forse, un giorno pubblicherò. Cerco di trasmettere quello che sento dentro ma, nello stesso tempo, esprimere sentimenti positivi sulla vita e su quanto sia importante saperla vivere anche in presenza di eventi nefasti. Non so se ci riesco, ma a me è servito molto. Per concludere, canto in un complesso Rock/Blues di 5 elementi, il cui nome è “Indole Blues”. Pagina Facebook: https://www.facebook.com/alessio.meco


1 commento:

  1. Il Natale è... Poesia. Si. Non potevi accoglierlo in maniera migliore.
    Buon Natale a Te, cara CapelloAlVento.
    Un abbraccio.
    Cri

    RispondiElimina